Ad Hoc Travel

blank

Guida Turistica sul territorio:

Tortora e la storia millenaria

Gran parte del territorio di Tortora, comune al confine tra Campania e Basilicata, è occupato dal Parco del Pollino: meta per attività all'aria aperta e punto di partenza ideale per l’esplorare. Vero e proprio paradiso naturalistico, il Parco Nazionale del Pollino offre paesaggi mozzafiato, sentieri escursionistici e una ricca biodiversità da scoprire. Nella vostra vacanza a Tortora lungo la Riviera dei Cedri, non dimenticate di fare tappa qui.

Dove si trova Tortora

Se nel proprio viaggio si scende da nord, Tortora è il primo comune della Calabria tirrenica che si potrà incontrare.

Immerso quasi del tutto nella suggestiva cornice del Parco Nazionale del Pollino, Tortora si trova in provincia di Cosenza: proprio tra il mare e il gruppo montuoso del Serramale.

La Storia di Tortora

Come molti altri comuni della Riviera, anche Tortora nasconde una storia millenaria, che affonda le proprie radici fin Roma Antica. Parte del suo territorio sorge infatti lì dove in epoca romana era stata fondata la colonia di Blanda Julia, che doveva il suo nome a Giulio Cesare. Al crollo dell’impero tuttavia, e con l’intensificarsi delle incursioni saracene, i cittadini di Blanda Julia si rifugiarono nell’entroterra, dove su di uno sperone roccioso fondarono Julitta: borghetto arroccato, che nel corso dei secoli avrebbe cambiato nome in Tortora.

La stessa etimologia del nome Tortora è romana, e rimanda alla turtur, ovvero la tortora che ha qui uno dei propri habitat prediletti, e che per questo spicca persino nello stemma del comune di Tortora.

Cosa vedere a Tortora

Tortora Marina

Se visitate Tortora non potete assolutamente lasciarvi sfuggire il suo mare turchese e i numerosi lidi attrezzati che troverete a Tortora Marina.

Situata lungo la Riviera dei Cedri, questa spiaggia si affaccia sul Golfo di Policastro ed è frequentata tanto da famiglie quanto dai giovani. Bandiera Verde per la comodità delle sue strutture, quella di Tortora Marina è una località di grande appeal sin dagli anni ’80. Lungo la strada che porta a Tortora, poi, da qui potrete osservare numerosi resti di epoca romana e saracena.

Chiesa di San Pietro Apostolo

Il borgo di Tortora è ricco di bellezze e testimonianze storiche rilevanti. Tra di esse non possiamo non citare la Chiesa di San Pietro Apostolo, originariamente edificata nel XII secolo e poi rimaneggiata nel XVIII secolo, nello stile neoclassico attuale.

Chiesa delle anime del Purgatorio

La più antica chiesa di Tortora è forse anche la più suggestiva: la Chiesa delle Anime del Purgatorio. Situata in piazza Dante e sorta sul primitivo cimitero longobardo, questa fu edificata nel XII e conserva magnificamente ancora oggi resti delle figure zoomorfe scolpite sulla facciata, ispirate ai segni zodiacali.

Museo di Blanda

Inaugurato nel 1988, il Museo di Blanda è il luogo ideale per chi desidera immergersi nella storia millenaria di Tortora e del suo territorio circostante. Dal 2015 in corso Guglielmo Grassi, il museo espone i reperti archeologici rinvenuti a Blanda Julia sita sul colle Palecastro nei pressi dell’attuale Tortora Marina.

Visitando le sue sei sale espositive potrete ammirare testimonianze di vari periodi storici, e con uno sguardo alle nuove tecnologie, il museo offre oggi la possibilità di tour virtuali.

La tradizione della "Frustulitata di San Giuseppe”

Tra le tradizioni più radicate di Tortora c'è la Frustulitata di San Giuseppe, un falò che si tiene ogni 19 di marzo in onore di San Giuseppe, festeggiato con un enorme falò controllato, nuovamente in voga negli ultimi anni.

Anche detta Falò di San Giuseppe, questa celebrazione affonda le proprie radici nel culto pagano e negli antichi rituali graci e romani. Oggi viene accompagnato con musica, vino e specialità locali.

Escursioni all'Isola Dino

Isola più grande di tutta la Calabria, l’Isola Dino dista pochissimo dalla costa di Praia a Mare a pochissimi km da Tortora. Con le sue scogliere a strapiombo, le grotte marine, le spiaggette nascoste e i fondali limitrofi, questo isolotto offre il pretesto perfetto per esplorare a piedi o via barca, fare snorkeling o immergersi in questa speciale gemma nel Golfo di Policastro.

Escursioni sul territorio

Dove dormire a Tortora e sul Territorio

Dove mangiare a Tortora e sul Territorio

Conclusioni

Speriamo che questo tour vi sia piaciuto, ma fidatevi: a Tortora c’è ancora molto altro da scoprire, perciò se avete in programma una visita in questo borgo pieno di natura e storia, noi di Ad Hoc Travel siamo sempre pronti ad aiutarvi a ottimizzare il vostro tempo, scoprire la città e visitare il più di questa terra meravigliosa incastonata tra mare e natura, e che regala capolavori nascosti lungo ogni tratto del cammino.

Altre Guide Turistiche sul territorio

Vuoi visibilità
nelle nostre Guide?