Ad Hoc Travel

blank

Guida Turistica sul territorio:

Praia a Mare e l'Isola Dino

Nella splendida cornice della costa tirrenica calabrese, tra il mare e il corso del Noce, da millenni prospera una cittadina in origine villaggio di pescatori greci, oggi terra di turismo e di divertimento.

Parliamo di Praia a Mare, la città dell’Isola Dino, del Santuario della Madonna della Grotta, delle immersioni e di tante altre attività imperdibili, da non lasciarvi sfuggire se volete visitare l’alto Tirreno cosentino.

Cultura, tradizione e svago all'aria aperta: Praia a Mare è tutto questo e molto di più! Proviamo a scoprirla meglio insieme.

Dove si trova Praia a Mare

Procedendo verso sud lungo la costa, Praia a mare sarà il secondo comune che si incontrerà nella Riviera dei Cedri dopo Tortora.

Situata nel Golfo di Policastro, Praia a Mare si trova nella provincia di Cosenza, in una posizione privilegiata che la rende un punto di riferimento per gli amanti della natura e della storia. Con le sue spiagge vulcaniche, le sue calette nascoste e le sue suggestive grotte marine, questa affascinante località ingloba l’isola più grande della Calabria: l’Isola di Dino, facilmente accessibile via mare.

Cosa vedere a Praia a Mare

L'Isola Dino

Attrazione di riferimento della città di Praia a Mare è senza dubbio l’isola Dino: sperone roccioso un tempo collegato alla terraferma, e oggi una delle uniche due isole di tutta la Calabria.

Questo isolotto coperto di macchia mediterranea che emerge nel Golfo di Policastro nasconde una storia millenaria. Conosciuto già al tempo della Magna Grecia, per alcuni Dino deve il suo nome al culto della dea Venere (Aedina, in greco antico) o a quello dei dioscuri Castore e Polluce – ma è tuttavia necessario sottolineare come il termine greco Dine possa in qualche modo aver giocato un ruolo, in questo, dato che il tratto di mare tra l’isola e la punta di Scalea è attraversato da frequenti mareggiate: e Dine, appunto, voleva dire «turbine» o «gorgo d’acqua».

Per la tradizione, l’isola Dino fu abitata dall’eremita Sant’Isernio nel V secolo d.C., e negli anni successivi sulle rovine di un tempio pagano venne qui edificata la Chiesa di Santa Maria (le cui tracce sono andate perdute). Protagonista di numerose incursioni da parte dei pirati, l’isola fu prima presa a bersaglio dalle flotte Turche, e secoli dopo eletta a base delle operazioni navali anglo-borboniche contro la flotta Napoleonica.

Fu solo nel 1928 che l’isola divenne proprietà del comune di Praia a Mare. Della sua lunga e travagliata storia, erosa dal vanto e dal tempo, oggi rimane salda la torre di guardia che spicca sul suo panorama. Gli abitanti del posto chiamano questa suggestiva costruzione La Torre del Frontone.

Le Grotte dell’Isola Dino

Se scegliete di visitare l’Isola Dino non potete perdere allora le meravigliose grotte che costeggiano il suo perimetro. Escursioni ad hoc vi permetteranno qui di visitare alcune delle spelonche più suggestive di tutta la Riviera dei Cedri: dalla Grotta delle Cascate alla Grotta del Frontone, passando per la Grotta del Leone fino ad arrivare alla grotta più famosa, quella Azzurra.

Il Santuario della Madonna della Grotta e la Grotta Santuario

Risalente al X secolo, il Santuario della Madonna della Grotta è un luogo di profonda spiritualità, intitolato al culto della Madonna della Grotta, la cui storia rimanda ai secoli in cui, quasi mille anni fa, Praia era ancora parte del territorio di Aieta.

Il santuario è incastonato all'interno di una maestosa grotta, illuminata esclusivamente dalla luce naturale che filtra dalle cavità rocciose, creando un'atmosfera mistica, in cui cercare pace e contemplazione.

Il Castello Normanno

blank

Testimonianza viva della storia di Praia a Mare, il Castello Normanno domina l'orizzonte con la sua imponenza e la sua architettura maestosa dalla cima di un colle affacciato sul Golfo di Policastro.

Costruito nel periodo medievale tra il XII e il XIII secolo, e successivamente rifinito durante il dominio svevo, il castello offre uno spettacolare panorama sulle acque circostanti, regalando ai visitatori un viaggio nel tempo attraverso le epoche passate.

La Torre di Fiuzzi

blank

Icona della costa di Praia a Mare, la Torre di Fiuzzi è una suggestiva torre di avvistamento alta dodici metri, risalente al periodo saraceno. Eretta tra il XV e il XVI secolo, sorge sull’omonima scogliera, tutt’uno con lo sperone roccioso che ne fa un uno spettacolare punto di osservazione per ammirare il panorama circostante e godersi il tramonto sul Mar Tirreno.

Itinerari all'Isola Dino di Praia a Mare

Escursioni all'Isola Dino di Praia a Mare

Isola più grande di tutta la Calabria, l’Isola Dino dista pochissimo dalla costa di Praia a Mare. Con le sue scogliere a strapiombo, le grotte marine, le spiaggette nascoste e i fondali limitrofi, questo isolotto offre il pretesto perfetto per esplorare a piedi o via barca, fare snorkeling o immergersi in questa speciale gemma nel Golfo di Policastro.

Dove dormire a Praia a Mare e sul Territorio

Dove mangiare a Praia a Mare e sul Territorio

Conclusioni

Speriamo che questo tour vi sia piaciuto, ma fidatevi: a Praia a Mare c’è ancora molto altro da scoprire, perciò se avete in programma una visita in questo borgo pieno di natura e storia, noi di Ad Hoc Travel siamo sempre pronti ad aiutarvi a ottimizzare il vostro tempo, scoprire la città e visitare il più di questa terra meravigliosa incastonata tra mare e natura, e che regala capolavori nascosti lungo ogni tratto del cammino.

Altre Guide Turistiche sul territorio

Vuoi visibilità
nelle nostre Guide?