Ad Hoc Travel

Guida Turistica sul territorio:

Paola ed il Turismo Religioso del Santuario di San Francesco

Ci sono mille ragioni per fermarsi a Paola se si sceglie di visitare la splendida Riviera dei Cedri. Lo si può fare per godere delle spiagge e del mare di questo incredibile borgo marittimo; lo si può fare per ammirare il suo patrimonio architettonico ricchissimo, oppure per l’inestimabile retaggio religioso che tutt’oggi in questa città sopravvive, tra i suoi santuari e le splendide chiese. Che sia per la Torre del castello dunque, per le varie fontane del centro storico oppure semplicemente per una passeggiata sul lungomare, Paola è una meta imprescindibile del Tirreno Cosentino, ricca di storia, opere d'arte e bellezze naturali.

Scopriamo meglio insieme cosa Paola ha in serbo per noi.

Dove si trova Paola

Situata lungo la splendida Riviera dei Cedri, Paola si trova sulla costa tirrenica della Calabria, nella provincia di Cosenza, a pochi chilometri da altre rinomate località balneari come Diamante e Scalea.

Incorniciata dalle maestose montagne dell'entroterra e dalle acque cristalline del Mar Tirreno, Paola è il centro più grande del Tirreno Cosentino.

Da nord, percorrete l’autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria fino all’uscita di Lagonegro nord. Da qui imboccate la SS 585 che conduce sulla costa tirrenica e che si immette sulla SS 18 tirrenica verso sud, fino a Scalea. Da sud, percorrere l’autostrada A2 fino all’uscita di Falerna, quindi imboccate la SS 18 tirrenica verso nord per 90 km circa fino a Scalea. L’alternativa è la statale 504, che dall’uscita di Mormanno-Scalea conduce fino alla statale 18. Questa strada allunga non di poco il tragitto, e non si può dire agevole, ma con il suo percorso panoramico offre alcuni degli scorci più belli della valle del Lao.

La storia di Paola

La storia di Paola ha inizio duemila anni fa, con i primi insediamenti rinvenuti sul territorio, risalenti ad epoca romana (come testimoniano gli scavi archeologici che hanno evidenziato resti di case coloniche del II secolo d.C.). Da quel momento in poi Paola crebbe gradualmente, vedendo sorgere nel XI secolo alcuni dei suoi monumenti più famosi, come la torre del castello e la chiesa di San Michele. Sarà solo con il Medioevo però che emergeranno prime tracce documentate del borgo: la primissima è del 1110, quando in un atto notarile appare per la prima volta il nome Paula, che poi diventerà Paola.

Ed è proprio a Paola che nel 1416 nacque Francesco D’Alessio: Patrono della Calabria, meglio noto oggi come San Francesco da Paola.

Durante questi secoli Paola venne governata da diverse famiglie nobiliari, tra cui i Ruffo e gli Spinelli di Fuscaldo, che contribuirono alla sua crescita e al suo sviluppo. Nel 1494 ottenne il titolo di Città, confermato poi da sovrani come Alfonso II d'Aragona e Filippo II di Spagna. Tuttavia, la città dovette anche affrontare diverse peripezie, come l’assedio turgo del 1555, l’occupazione francese nel 1806 e la soppressione del proto-cenobio dei Minimi nel 1809.

Nel corso dell'Ottocento, Paola visse un periodo di rinascita e sviluppo, culminato con la visita del Re Ferdinando II di Borbone e della Regina Maria Teresa d'Austria nel 1844, che sancirono l'importanza e il prestigio della città.

Cosa vedere a Paola

L'Arco di San Francesco

Per addentrarci nel centro storico di Paola e visitare le molte attrazioni della città dovremo passare per l’Arco di San Francesco: ingresso principale per il borgo antico, edificato del XVI secolo su commissione dai marchesi Spinelli di Fuscaldo. Arricchito dalla statua marmorea di San Francesco, l'arco accoglie i visitatori con la sua maestosità e la sua storia millenaria.

Piazza del Popolo, Chiesa di Montevergine e Fontana dei Monumentale

E mentre ci addentriamo per il centro storico non possiamo perderci il cuore pulsante della vita sociale e culturale di Paola: Piazza del Popolo, dominata dalla maestosa Chiesa di Montevergine e arricchita dalla Fontana dei Pisciarieddi (o Fontana Monumentale).

Edificata secondo la tradizione popolare dopo il ritrovamento dell'icona della Madonna Nera, la chiesa custodisce al suo interno opere d'arte e testimonianze della devozione dei paolani nei confronti della Vergine.

Torre del Castello

Posta su di un declivio roccioso che domina il Centro Storico, la Torre del Castello è un avamposto di controllo costiero sorto nel XI secolo e utilizzato a lungo nel corso della storia della città.

Fontana dei Sette Canali

Realizzata nel XVI secolo, la Fontana dei Sette Canali è un'opera d'arte che si trova nei pressi della Chiesa del SS. Rosario. Decorata con sette quadri raffiguranti i miracoli di San Francesco da Paola, la fontana è un simbolo di devozione e spiritualità per la città di Paola.

Lungomare di Paola

Ma non dimentichiamoci del mare! Con le sue spiagge dorate e le sue acque cristalline, il lungomare di Paola è il luogo ideale per rilassarsi e godersi il Tirreno Cosentino, con i suoi lidi attrezzati e la possibilità di fare gite in barca.

Che sia una passeggiata lungo la costa o un giro in pedalò, qui potrete ammirare panorami unici e immergervi nella bellezza naturale di questo angolo di paradiso chiamato Riviera dei Cedri. Una destinazione che conquista il cuore di chiunque la visiti, da non farvi sfuggire.

Le Chiese di Paola

Duomo di Paola

La Chiesa della SS. Annunziata Vergine Maria, conosciuta come Duomo di Paola, è un capolavoro dell'architettura religiosa risalente all’epoca normanna riedificato in stile gotico poi nel XV secolo. Il Duomo (cui si accede salendo una suggestiva scalinata) custodisce al suo interno preziose opere d'arte e affreschi che narrano la storia millenaria di Paola.

Chiesa di Sotterra

Una delle più antiche chiese della Calabria, la Chiesa di Sotterra è un gioiello ipogeo risalente all'VII secolo. Rinvenuta nel XIX secolo, custodisce affreschi bizantini tra i più antichi della regione, offrendo ai visitatori un vero viaggio nel passato.

Turismo Religioso a Paola

Conclusioni

Speriamo che questo tour vi sia piaciuto, ma fidatevi: a Paola c’è ancora molto altro da scoprire, perciò se avete in programma una visita in questo museo a cielo aperto, noi di Ad Hoc Travel siamo sempre pronti ad aiutarvi a ottimizzare il vostro tempo, scoprire la città e visitare il più di questa terra meravigliosa incastonata tra mare e natura, e che regala capolavori nascosti lungo ogni tratto del cammino.